“Inclusion” di Christian Escobar “Chrispapita” alla Biennale di Venezia

“Inclusion” di Christian Escobar “Chrispapita” alla Biennale di Venezia

L’artista esporrà l’opera presso il Padiglione Nazionale del Guatemala

Il Padiglione Nazionale del Guatemala ha il piacere di annunciare che in linea con il tema della 59. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale d’Arte di Venezia, che porta il titolo “Il latte dei sogni”, giovedì 21 aprile, ore 16:00, presenterà in anteprima l’imponente dipinto intitolato “Inclusione”, del giovane artista Christian Escobar “Chrispapita” (Instagram: @chrispapita), anche curatore della mostra.  

Per la prima volta nella storia della Biennale, il Guatemala si presenta con un padiglione nazionale e con un’unica opera che abbraccerà l’intero spazio: un imponente dipinto in acrilico su tela di 7 metri di larghezza per 2,8 metri di altezza.  

Attraverso la tecnica dell’iperrealismo, Chrispapita vuole mostrare “l’ingranaggio umano e inclusivo come motore del cambiamento e del progresso in Guatemala”. Ha spiegato che si tratta di un omaggio agli artisti dell’età d’oro dei murales latinoamericani, ma anche ai grandi maestri italiani del barocco, a testimonianza della grande influenza dell’arte italiana sulla cultura guatemalteca. 

Al vernissage parteciperanno l’artista Christian Escobar “Chrispapita, insieme a una delegazione di autorità e imprenditori guatemaltechi. È previsto anche una performance di Simone Mina, brand Ambassador del rum guatemalteco Botran, per presentare la nascita dell’Espressionismo Liquido. Seguirà brindisi con un cocktail di benvenuto, balli tradizionali del Guatemala e una degustazione di caffè proposta dall’Alianza imprenditoriale tra l’italiana Caffè Diemme e la guatemalteca Modes. 

Così “Inclusione” è un invito ad accettare le differenze tra gli esseri umani e a rispettarle, con giustizia ed equità, considerando che ogni individuo nella sua unicità è parte della società. Inoltre, esalta la più grande ricchezza che ha il Guatemala, la sua gente e la sua diversità multiculturale come punto di forza per lo sviluppo. 

Questo progetto è sostenuto da importanti aziende del Paese centroamericano: l’Associazione Nazionale del Caffè (Anacafe), Ron Botrán, la Camera del Turismo del Guatemala (Camtur), il Gruppo Apolo, Invernowi S.A., la Fondazione Paiz, Lua Chips, Saùl E. Mendez, Saúl, Integra Cancer Institute, Palma Sur, il Museo Ixchel e l’Università Rafael Landivar. 

La mostra sarà aperta al pubblico dal 23 aprile al 27 novembre 2022, presso SPUMA Space for the Arts (Fondamenta S. Biagio, Giudecca 800 / R, 30133 Venezia VE, Italia) con il seguente orario: dal 23 aprile al 25 settembre, dalle 11:30 alle 19:30; e dal 26 settembre al 27 novembre, dalle 10:30 alle 18:30. Martedì chiuso.  Per ulteriori informazioni visitare www.guatemalapavilion.com

verbumpress